Riabilitazione spalla Sovizzo - Creazzo - Altavilla Vicentina - Montecchio Maggiore - Vicenza

Fisioterapia per dolore alla spalla – artrosi alla spalla – Riabilitazione dopo intervento chirurgico alla cuffia dei rotatori a Sovizzo (Vicenza)

fisioterapia dolore spalla sovizzo creazzo altavilla Montecchio vicenza

La spalla è il complesso articolare più mobile del nostro corpo. E’ composta da 3 articolazioni vere e una pseudo articolazione! Ecco perché il termine “complesso articolare”.

Per essere così libera di muoversi è per forza di cose poco stabile: la sua esigua solidità è data quasi esclusivamente da muscoli!

Considerando queste premesse, facciamo alcune considerazioni:

  • se le 4 articolazioni non si muovono in maniera perfettamente sincronizzata, la spalla può andare incontro a problemi da sovraccarico di alcune strutture;
  • se i muscoli non lavorano a dovere, l’articolazione avrà problemi di stabilità.

Una dei problemi più comuni di dolore alla spalla è il dolore alla spalla correlato alla cuffia dei rotatori. Può essere causato da un trauma, ma molto spesso non c’è nessun evento specifico. Comprende varie diagnosi classiche, tra cui: degenerazione della cuffia, tendinite, tendinosi, tendinopatia, borsite, periartrite.

Colpisce circa il 70% della popolazione almeno una volta nella vita, ed è la terza causa di dolore muscoloscheletrico. La metà delle persone con questo problema soffre di dolore fino a 6-12 mesi dall’esordio!

fisioterapia artrosi spalla protesi spalla Sovizzo - Vicenza

Se il dolore correlato alla cuffia dei rotatori viene trascurato, c’è la possibilità che la spalla incontro ad artrosi, cioè a una vera e propria modifica della superficie articolare. L’incidenza aumenta con l’aumentare dell’età, a partire dai 60 anni circa.

Nei casi più gravi di artrosi è necessario l’intervento per innestare la protesi inversa di spalla.

riabilitazione cuffia dei rotatori sovizzo creazzo altavilla montecchio vicenza

Infine c’è da considerare l’ambito dei traumi.

Il più frequente è la lesione del tendine del sovraspinato, che molto spesso porta alla chirurgia e a un lungo periodo di riabilitazione dopo l’intervento.

Anche la lussazione di omero fa parte della famiglia dei traumi. Solitamente si riduce in Pronto Soccorso, ma successivamente è previsto un periodo di immobilizzazione e a seguire la riabilitazione. Se la lussazione è recidiva, soprattutto nei soggetti più giovani, il chirurgo ortopedico solitamente valuta la stabilizzazione chirurgica.

La SLAP è un altro tipo di trauma, che coinvolge il cercine glenoideo (una struttura fibrocartilaginea che avvolge la testa dell’omero). Anche questo prevede l’intervento chirurgico, l’immobilizzazione e la riabilitazione.

Dopo anni di esperienza, ci siamo resi conto in prima persona di quanto il dolore e gli infortuni alla spalla siano frequenti e invalidanti. Abbiamo quindi voluto dar vita alla

CLINICA DELLA SPALLA:

 

Abbiamo unito competenze, tecnologie, esperienza e una continua formazione sulle pubblicazioni più recenti e autorevoli sul campo.

Abbiamo strutturato un METODO suddiviso in tre fasi, che ti accompagneranno nella soluzione del problema nel lungo termine.

Continua a leggere, perché abbiamo riassunto qui sotto tutti gli step che affronteremo insieme!

VALUTAZIONE

valutazione spalla

Il primo incontro prevede sempre questa sequenza:

  • colloquio: ti chiederemo di descriverci tuo problema;
  • anamnesi: raccoglieremo la tua storia clinica (ad esempio traumi o interventi passati), per individuare eventuali origini remote del tuo sintomo;
  • diagnosi differenziale: per escludere eventuali patologie non di nostra pertinenza e da segnalare al tuo Medico;
  • test clinici: per individuare qual è la causa del tuo problema;
  • primo trattamento: per iniziare da subito a darti sollievo;
  • spiegazione: ti spiegheremo qual è la natura del tuo problema, e quale soluzione abbiamo pensato per aiutarti a risolverlo.

FASE 1

tecar terapia spalla sovizzo creazzo altavilla vicenza montecchio

L’obiettivo della prima fase è la GESTIONE DEL DOLORE.

Utilizzeremo una serie di tecniche manuali più o meno dolci, a seconda dell’intensità del dolore. Ci faremo supportare dalla terapia fisica (ad esempio la TECAR, il Laser, gli Ultrasuoni), per velocizzare i tempi di riduzione del tuo sintomo e consentirti di migliorare la qualità della vita il più presto possibile.

FASE 2

riabilitazione spalla sovizzo altavilla creazzo montecchio vicenza

L’obiettivo della seconda fase è AUMENTARE LA LIBERTA’ DI MOVIMENTO E RIEDUCARE.

Le tecniche manuali utilizzate in questa fase saranno più intense (ma non per questo dolorose!), per aumentare la libertà di movimento.

Si abbandona progressivamente la terapia fisica per fare spazio all’Esercizio Terapeutico: questo è necessario, perché dobbiamo riprogrammare il movimento del tuo corpo… che finora si è autolimitato e ha lavorato in PROTEZIONE a causa del dolore (e della PAURA del dolore).

Il passaggio dalla prima alla seconda fase non avviene dopo un numero fisso di sedute: ogni paziente reagisce con i suoi tempi! Di conseguenza valuteremo la tua specifica situazione di seduta in seduta.

FASE 3

fisioterapia spalla sovizzo creazzo altavilla montecchio vicenza

L’obiettivo della terza fase è MANTENERE IL RISULTATO E PREVENIRE LE RICADUTE.

Questa è la fase più importante! Anche se il dolore sarà sparito, sarai in una fase cruciale: avrai appena imparato un nuovo modo di muoverti, ma perché questo diventi un automatismo ci sarà bisogno di tempo e di ripetizioni: il cervello umano ha bisogno di digerire tutte le informazioni.

Per farti un esempio: ti sono bastati due mesi per imparare a guidare l’auto senza pensare a ciò che stavi facendo?

FAQ (domande poste più frequentemente)

Per quali problemi o sintomi può essermi utile la Clinica della Spalla?

Possiamo aiutarti per:

    • dolore improvviso, senza traumi, alla spalla
    • dolore da trauma diretto alla spalla
    • degenerazione/lesione della cuffia dei rotatori
    • tendinite, tendinosi, tendinopatia (al sovraspinato, capo lungo del bicipite…)
    • borsite
    • periartrite di spalla
    • artrosi di spalla
    • riabilitazione dopo intervento di protesi inversa di spalla
    • riabilitazione dopo ricostruzione della cuffia dei rotatori
    • riabilitazione dopo lussazione di omero (con o senza intervento di stabilizzazione)
    • riabilitazione dopo lussazine di clavicola
    • discinesia scapolare
    • sindrome da conflitto subacromiale
    • SLAP (rottura del cercine glenoideo)
    Per accedere alle terapie mi serve la prescrizione medica?

    Non serve necessariamente la prescrizione medica: la Fisioterapia è per legge una professione sanitaria autonoma di primo contatto.

    Puoi leggere il nostro profilo professionale QUI.

    Se però hai la possibilità di ottenere un rimborso assicurativo delle prestazioni, il discorso cambia: per ridurre il rischio di frode le compagnie assicurative solitamente chiedono una diagnosi certa, e una prescrizione di un medico. Ultimamente qualche compagnia ha ristretto ulteriormente il campo, chiedendo una visita e una prescrizione medica specialistica (quindi non Medico di base, ma Fisiatra o Ortopedico).

    Le sedute sono detraibili?

    Certo, compatibilmente con la tua situazione fiscale e lavorativa. Normalmente le spese sanitarie sono detraibili al 19%.

    Per la detrazione fiscale NON SERVE la prescrizione medica, a patto che la prestazione sia erogata da personale sanitario iscritto all’Ordine Professionale.

    Il nostro staff è composto da Fisioterapisti laureati e regolarmente iscritti all’Ordine.

    Puoi verificare tu stesso, cercando cognome e nome del professionista nel SITO DELL’ORDINE PROFESSIONALE

    Non ho avuto traumi recenti, ma il dolore è fortissimo: ho paura di aver fatto qualche danno. E' meglio evitare di metterci le mani?

    Se non hai subito un forte trauma recente, è probabilmente si tratta di una situazione cronica, latente, che per qualche motivo si è acutizzata.

    Anche se il dolore è molto intenso si può iniziare subito il trattamento, ti aiuterà a gestire il dolore.

    Nel caso non avessi fatto nessuna visita o esame, e senza saperlo ti trovassi malauguratamente in una situazione che merita degli approfondimenti, abbiamo le competenze per capire quando NON trattare e inviarti dal tuo Medico per gli accertamenti necessari.

    Ho troppo dolore, e sono anche gonfio! Non è meglio iniziare quando si sarà un po' alleviato?

    No, anzi. il trattamento precoce accorcia i tempi di recupero, e previene la cronicizzazione.

    Nel nostro bagaglio abbiamo le strategie terapeutiche per gestire anche il dolore più insopportabile.

    Le sedute sono dolorose? Ho già abbastanza male per conto mio...

    La “mano pesante” in fase acuta è controproducente. Le tecniche che utilizziamo nell’approccio iniziale, quando il dolore è nel picco massimo, sono molto dolci e rispettano il tuo sintomo.

    Devo fare degli esami (RX, risonanza magnetica) prima di iniziare le sedute?

    A meno che il tuo Medico non te li abbia prescritti, non è necessario che tu ne faccia: puoi tranquillamente accedere almeno alla valutazione. Dal quadro clinico che troveremo saremo in grado di orientarci verso il trattamento più adatto alla tua situazione.

    Nel caso tu non abbia fatto esami strumentali, e ritenessimo utile un eventuale accertamento, saremo i primi a interpellare il tuo Medico per valutare insieme l’opportunità di procedere con una indagine più approfondita.

    Ho rotto tendine del Sovraspinato - la cuffia dei rotatori. Aspetto dopo l'intervento per fare la riabilitazione?

    NO!!

    Ti consigliamo di iniziare il prima possibile: la riabilitazione ti aiuterà a:

    • gestire il dolore
    • non perdere l’articolarità dela spalla
    • non perdere troppa forza muscolare

    Se dovrai affrontare l’intervento chirurgico, aver fatto una buona riabilitazione pre operatoria ti porterà dei grossi vantaggi nella riabilitazione successiva all’operazione.

    Anni fa ho subito l'intervento di ricostruzione della cuffia dei rotatori, ma mi fa ancora male. Visto che l'intervento è andato male, devo rassegnarmi e tenermi il dolore?

    Solitamente le situazioni di dolore che compare a distanza di anni (o che non sparisce del tutto) dall’intervento di ricostruzione della cuffia dei rotatori sono dovute a una debolezza muscolare generalizzata a carico della spalla e del braccio.

    Con un nuovo percorso terapeutico puoi tornare a una condizione migliore, a volte anche migliore rispetto ai mesi successivi all’intervento.

    Anni fa ho fatto l'intervento di protesi inversa di spalla, ma mi fa ancora male. Eppure ho fatto la fisioterapia! Devo tenermi il dolore?

    Vale lo stesso principio del punto precedente: negli anni, se non mantieni un movimento adeguato (o se sbagli i carichi!), la muscolatura della spalla e del braccio gradualmente perde forza, elasticità e può comparire il dolore.

    Un nuovo percorso terapeutico in questi casi è la soluzione più indicata: probabilmente il tuo modo di muoverti ora è condizionato dal dolore, di conseguenza il gesto motorio va riprogrammato.

    PRENOTA ORA LA TUA VISITA

    Vieni a conoscere il nostro metodo di riabilitazione: ti aiuteremo a capire qual è l’origine del tuo problema, e ti spiegheremo come possiamo aiutarti.

    💥 VALUTAZIONE + TRATTAMENTO A 19 € ANZICHE’ 80 €. SOLO 50 POSTI!!